Progettazione strade, segnaletica stradale e interventi di traffic calming

Quali sono gli argomenti del corso?

Questo modulo di formazione mostra come la progettazione stradale possa rendere vivibili le città. L’intento è dimostra­re che nella progettazione stradale si possano creare spazi adeguati a tutti i possibili utenti (pedoni, ciclisti, mezzi pub­blici, auto ma anche non-utenti dei trasporti come bambini, donne, giovani o anziani). read more

In generale, la progettazione stradale consiste nel dimensio­namento attenendosi a specifiche norme. Tuttavia, questo modulo di formazione non è pensato per dare una “ricetta universale” in materia di dimensionamento, ma piuttosto per fornire alcuni principi di base da seguire quando si proget­ta una strada. Questo modulo di formazione sostiene che il proliferare delle auto ha cambiato radicalmente sia la con­cezione che la percezione degli ambienti in cui viviamo e di conseguenza il nostro comportamento. Per seguire le norme razionali imposte dal traffico motorizzato, le strade delle no­stre città non riescono a rispondere alle nostre esigenze e aspettative di vita e a soddisfare i criteri di sostenibilità.

Quindi il modulo 5 affronta tre aspetti:

  • l’impatto delle auto sul concetto di spazio stradale,
  • come il paesaggio urbano, e di conseguenza la percezio­ne di esso, sia stato influenzato dal traffico motorizzato e
  • come esistano alternative che possono rendere le nostre strade ambienti più sostenibili e più piacevoli.
Durante il corso saranno descritti diversi modelli: la “zona 30”, lo “spazio condiviso”, il modello olandese “wonnerf,” il modello britannico “zona casa”, lo svizzero Begegnungszo­nen (EN: “zona di incontro”) e il modello Berner. La lezione si basa su approcci e punti di vista sostenuti da pianificato­ri/progettisti urbani, come Donald Appleyard, Allan Jacobs, Jan Gehl e David Engwicht. close
DOCENTE

Octavia Stepan, The Association for Urban Transition - ATU

Qualifica: Octavia è una urbanista e designer specializzata nella mobilità sostenibile. All'interno dell’ ATU, Octavia è sia project manager che formatore tecnico. read more

Oltre al suo impegno in ATU nei progetti come Active Access, Eltis plus, Travel Network Active e Advance, Octavia è anche assistente presso l'Università Ion Mincu di Architettura e Urbanistica, a Bucarest, presso il Dipartimento di progettazione urbana e architettura del paesaggio. In tale ambito ha partecipato in qualità di relatore  a diverse conferenze e corsi di formazione. Attualmente sta svolge il dottorato sull’integrazione del  disegno urbano e la mobilità sostenibile (“Mobility and urban image”) close

EVENTI
no upcoming training events

SCARICA IL MATERIALE DIDATTICO

Progettazione strade, Segnaletica stradale e interventi di traffic calming

TRAINING MODULES

M1
M2
M3
M4
M5
M6
M7
M8